Ultima uscita

Molte delle mail che ricevo chiedono quali siano le istruzioni per poter collaborare a questa rivista. Veramente non ce ne sono. ‘tina è composta principalmente da racconti su commissione, vale a dire contributi che personalmente richiedo ad autori di cui ho apprezzato i romanzi o alcuni racconti pubblicati altrove. Questo ovviamente non implica un’esclusione a priori di altre collaborazioni. Io leggo tutto il materiale che mi viene inviato e, se mi piace, lo ospito volentieri fra le pagine virtuali di questa anomala rivista.

Ci sono tuttavia alcune regole che chiunque dovrebbe tener presente prima di inviare alcun tipo di contributo:

- ‘tina è una rivista dedicata alla “letteratura giovanile”, in particolare a un tipo di scrittura lieve, dal taglio molto attuale e discorsivo, con forti connotazioni pop. Il che vuol dire tutto o niente, me ne rendo conto, ma almeno spero serva a chiarire che se scrivete fantascienza, favole per bambini, poesie romantiche, pornografia, saggi scientifici o critica letteraria, questa NON E’ la sede adatta a cui inviare le vostre opere.

- Non chiedetemi “pareri sinceri” se volete in realtà ricevere complimenti. Sono stanco di gente che mi scrive pregandomi di leggere i suoi scritti, per poi offendersi mortalmente quando rispondo che non mi sono piaciuti. Se non siete in grado di accettare le critiche, almeno non cercatele.

- Io cerco di leggere tutto il materiale che mi arriva, ma sono solo e a volte impiego settimane (se non mesi) a smaltire la posta che ricevo. Una volta mi impegnavo anche a rispondere a chiunque, oggi non ho più il tempo materiale per farlo. Se non vi rispondo è perché probabilmente ho letto i vostri racconti ma non rientrano nel tipo di materiale che sto cercando. Senza offesa per nessuno e amici come prima. Inviarmi tre, quattro, cinque, dieci mail insistendo che legga i vostri testi e vi risponda, credetemi, non è il modo migliore per ottenere risultati positivi.

- Inutile specificare che questa è una rivista del tutto amatoriale. La pubblicazione in un numero di ‘tina non viene retribuita, non comporta nessun obbligo editoriale e/o di esclusiva di sorta (i racconti sono e restano vostri). Tuttalpiù rappresenta una finestra sulla Rete per essere letti e scoperti da un numero piuttosto ampio di attenti lettori. No less, no more.

Spero sia tutto chiaro. Scusate il tono un po’ brusco, ma ho imparato a mie spese che è meglio essere chiari e diretti prima, per evitare delusioni e malintesi dopo.

L’indirizzo a cui scrivere è: tina@matteobb.com

P.S.: IMPORTANTISSIMO
Se mandate i vostri racconti via mail come allegati assicuratevi che su TUTTI gli allegati ci sia il vostro nome, cognome e indirizzo mail. Altrimenti una volta che li scarico sul mio computer diventano dei testi ANONIMI. Roba da non crederci, il 90% della gente che mi invia materiale da leggere non ci mette neppure il proprio nome sopra. A volte ho dovuto buttare via racconti che avrei pubblicato volentieri solo perché non erano firmati. Da ora in poi i testi privi di nome e e-mail saranno automaticamente cestinati.